E’ un gruppo di psicoterapia formato esclusivamente da coloro che supportano, assistono, curano persone care o altri pazienti con difficoltà fisiche o mentali.

L’idea di costituire un gruppo di questo tipo nasce durante gli anni trascorsi a lavorare in contesti sanitari, pubblici e privati, dove spesso il familiare o l’operatore coinvolto nella cura del malato, necessitava lui stesso di cure e attenzioni che il contesto sanitario stesso non offriva.

Il gruppo accoglie sia familiari che personale assistenziale e medico desideroso di condividere la propria fatica e ottenere  dal gruppo e offrire al gruppo, in un’ottica quindi di bi-direzionalità del supporto, spunti, riflessioni, punti di vista, condivisione delle proprie esperienze emotive.

Attraverso la narrazione della propria esperienza e l’ascolto di quella altrui, l’interazione tra i membri e la condivisione dei propri vissuti, questo intervento permette un miglioramento delle condizioni psico-fisiche dei partecipanti; ciò è permesso dalla possibilità di apprendere nuove strategie risolutive e dalla condivisione e accoglimento dei propri vissuti, che spesso riportano coloro che prestano cure al malato, a una condizione di solitudine e frustrazione, così destinate ad essere invece elaborate e trasformate.